martedì 2 agosto 2016

Falafel non-fritti con salsa tzatziki


Adoro la cucina etnica, in particolare quella mediorientale, dai sapori decisi e speziati! Uno dei piatti che preferisco sono i falafel (فلافل‎), gustose polpette croccanti fuori e morbide dentro, tipiche della tradizione culinaria araba. Si possono servire accompagnati da hummus di ceci, oppure con la classica salsina greca allo yogurt, la salsa tzaziki, o anche come farcitura in una piadina o un panino insieme a verdure miste.
I falafel sono ormai noti in tutto il mondo come cibo di strada sano e ricco di energia, il cui nome deriva dall'unione di tre parole del linguaggio copto e significa letteralmente "con tanti fagioli".
Possono infatti essere proposti in alcune varianti, a seconda del legume utilizzato, generalmente fave, fagioli o ceci, ma i criteri di base della ricetta sono i medesimi.
Probabilmente originari dell'Egitto, i falafel si mangiano anche in Turchia, Siria, Israele e altre regioni medio-orientali in cui si possono reperire davvero ovunque, sia nelle bancarelle ambulanti in strada, sia nei ristoranti.
In tutto il mondo i falafel sono uno dei cibi da strada più venduti nei fast food arabi, turchi o egiziani.
La preparazione è molto semplice: si frigge la polpetta di legumi e spezie in olio di semi ed il gioco è fatto.
Io sono ghiottissima di falafel, ma questa volta ho voluto adottare un metodo di cottura più leggero della solita frittura ad immersione e così ho utilizzato la mia friggitrice ad aria calda, che mi ha permesso di ottenere un risultato perfettamente croccante utilizzando solo un cucchiaino d'olio extravergine d'oliva.

INGREDIENTI
(per circa 18 polpette)

  • ceci secchi, 250 grammi
  • prezzemolo fresco, 2 cucchiai
  • farina di ceci, 2 cucchiai
  • 1 spicchio d'aglio
  • 1/2 scalogno
  • cumino in polvere, 2 cucchiaini  
  • coriandolo in polvere, 1 cucchiaino 
  • sale, q.b.
  • olio extravergine d'oliva, 1 o 2 cucchiaini (facoltativo)
 (per la salsa tzatziki)
  • yogurt di soia al naturale, 200 grammi
  • un cetriolo
  • prezzemolo fresco, 1 cucchiaio
  • menta fresca, 1 cucchiaio
  • 1/2 spicchio d'aglio
  • gomma di guar, la punta di un cucchiaino
  • sale, q.b.





PREPARAZIONE 

Lasciare i ceci in ammollo per circa 24 ore, avendo cura di cambiare acqua almeno una volta. 
Trascorso il tempo di ammollo, scolare i ceci e tritarli con l'aiuto di un mixer o di un robot da cucina, insieme al prezzemolo, all'aglio e allo scalogno. Trasferire l'impasto in una terrina e aggiungere le spezie, la farina di ceci e salare. Con le mani inumidite, formare delle palline di impasto e riporle a riposare in frigorifero per almeno un'ora. Trascorso il tempo di riposo, se si possiede uno spray per olio, spruzzare sulle polpette una piccola quantità di olio extravergine (se si possiede una airfryer quest'ultimo passaggio è facoltativo, poiché le polpette possono essere cotte anche senza olio), oppure versarlo con un cucchiaino e mescolare le polpette con le mani, quindi cuocerle nella friggitrice ad aria calda per 20 minuti a 160°.
Per preparare la salsa greca, frullare insieme lo yogurt bianco di soia con un cetriolo tagliato a tocchetti (io non lo sbuccio), il prezzemolo, la menta, mezzo spicchio d'aglio, del sale e una punta di gomma di guar che farà addensare la salsa al punto giusto! 
Da quando posso cuocere i falafel con la friggitrice ad aria li preparo ancora più spesso, sia come aperitivo, che come piatto di portata in occasione delle cene etniche che adoro organizzare insieme ai miei amici!! 
Buon appetito!!

domenica 3 luglio 2016

Polpettone di borlotti alle erbe aromatiche con salsa di zucchine al basilico e menta e nuovo canale YouTube!


La mia esperienza di collaborazione con la web tv Salvo 5.0, per la quale ho curato la rubrica video “Ricette Umane”, è terminata. Il bilancio è molto positivo e sono felice di aver contribuito nel mio piccolo a diffondere la consapevolezza che è possibile mangiare con gusto senza causare sofferenza a nessuno, ma ritengo che negli ultimi tempi la politica di comunicazione della web tv si sia progressivamente allontanata dai principi guida con cui cerco di comunicare attraverso il mio blog e la mia pagina facebook, e ritengo che oggi non sia più in linea col mio “sentire”. Ringrazio moltissimo Salvo Mandarà per lo spazio e la fiducia che mi ha concesso fino ad oggi e tutti coloro che hanno seguito ed apprezzato la rubrica.
Molti "web-spettatori" mi hanno scritto per sapere se avrei continuato comunque a curare la mia rubrica o se l'esperienza sarebbe terminata: l'avventura di "Ricette Umane" ovviamente non finirà qui, ma si trasferirà semplicemente sul mio canale YouTube, al quale sto attualmente lavorando sia per caricare le 6 puntate già trasmesse e quelle inedite, sia per dargli una veste grafica nuova e più adatta ai contenuti che man mano lo arricchiranno. Naturalmente vi invito sin d'ora ad iscrivervi al canale per rimanere sempre aggiornati sulle novità!
Nel frattempo, visto che nonostante il caldo la voglia di accendere il forno non mi è ancora passata, qualche giorno fa, per cena, ho preparato un polpettone di borlotti alle erbe aromatiche, che ho servitp con una salsa di zucchine aromatizzata con basilico e menta. 



INGREDIENTI
(per due persone)
  • 240 g di fagioli borlotti, pesati già lessati 
  • 2 patate lessate
  • 1/4 di cipolla rossa
  • 2 foglie di salvia
  • 1 presa di curry indiano piccante
  • rosmarino essiccato (va bene anche fresco) q.b.
  • 2 cucchiai di panatura senza glutine
  • 1 cucchiaio di vino rosso da tavola
  • olio extravergine d'oliva q.b. 
  • sale q.b. 
per la salsa
  • 3 zucchine piccole
  • 4 foglie di basilico
  • un rametto di menta fresca
  • un cucchiaino di crema di mandorle all'olio di argan
  • sale, q.b. 
PREPARAZIONE 

Lessare due patate in acqua salata, quindi scolare e lasciar raffreddare. Scaldare un filo d'olio extravergine d'oliva in una padella antiaderente, quindi aggiungere la cipolla rossa tagliata fine, la salvia tagliata grossolanamente e il rosmarino tritato. Quando la cipolla inizia ad appassire, aggiungere i fagioli lessati e ben scolati, il curry, salare, sfumare con uno o due cucchiai di vino rosso da tavola e lasciare che i fagioli si insaporiscano, girandoli ogni tanto con l'aiuto di un cucchiaio di legno. Trascorsi circa 10 minuti spegnere la fiamma e lasciar raffreddare.
Quando i fagioli saranno raffreddati, trasferirli in un mixer o in un robot da cucina e tritarli grossolanamente, quindi trasferire il composto in una terrina. Aggiungere le patate schiacciate con uno schiacciapatate e due cucchiai di panatura senza glutine (va bene anche del semplice pangrattato, o della farina di ceci) e mescolare bene fino ad amalgamare completamente. Se il composto risultasse troppo umido, aggiungere un altro cucchiaio di panatura. Con le mani formare un cilindro di impasto, se si desidera cospargerlo di panatura (io non l'ho fatto) e disporlo in una pirofila, oppure foderarlo con della carta forno, chiudendo i bordi a caramella, infine infornare a 180° per una ventina di minuti.
Per preparare la salsa, lessare le zucchine in acqua salata, scolarle e lasciarle raffreddare, quindi frullarle con qualche foglia di basilico e un rametto di menta fresca e salare. Io ho aggiunto anche un cucchiaino di una favolosa crema di mandorle all'olio di argan che ho acquistato in Marocco, ma si può usare anche la crema di mandorle che si trova in commercio qui in Italia, oppure una manciata mandorle spellate con olio extravergine d'oliva...
Il polpettone di borlotti è un piatto unico nutriente, saziante, molto facile da preparare e da personalizzare utilizzando le erbe e le spezie che più ci piacciono!
Buon appetito!!


giovedì 9 giugno 2016

Cannoli integrali agli asparagi e pistacchio (videoricetta)



In occasione della sesta puntata della mia rubrica di videoricette "Ricette Umane", ho preparato una variante salata dei miei cannoli siciliani versione light .
Con la loro cialda croccante e speziata, ed il ripieno morbido e delicato, si prestano benissimo ad essere gustati come aperitivo.

INGREDIENTI
  • 150 grammi di farina di tipo 2, setacciata
  • 60 ml di vino bianco secco
  • 40 ml di olio extravergine d'oliva
  • 200 g di asparagi (pesati crudi), lessati
  • 100 grammi di "ricotta vegetale"
  • 1 bicchiere di latte di soia al naturale
  • 2 cucchiai di fecola di patate
  • cannella, q.b.
  • noce moscata, q.b.
  • sale, q.b.
  • granella di pistacchi, q.b. 
PREPARAZIONE

Come di consueto, per la preparazione lascio parlare le immagini.  


Per conferire una nota piccante al nostro aperitivo, possiamo aggiungere del pepe nero macinato al ripieno, oppure del peperoncino o dello zenzero in polvere all'impasto delle cialde!
Buon appetito!!