giovedì 15 gennaio 2015

Quiche di broccolo romanesco



Il calendario delle verdure di stagione ci insegna che Gennaio è mese di cavoli, verze e di broccoli, ortaggi che io adoro! Tra questi, il mio preferito è il broccolo romanesco, che oltre ad essere molto gustoso è anche un vero e proprio spettacolo della natura, da ammirare per le sue forme geometricamente perfette!  Di solito lo preparo in modi molto semplici: lessato e condito con un filo d'olio, limone e pepe nero, oppure in crema per condire la pasta, o ne faccio una vellutata. Questa volta, però, mi sono fatta ispirare dalla mia ultima creazione, il veg-formaggio affumicato ai semi di canapa e noci, e ho deciso di preparare una quiche, utilizzando i broccoli e il formaggio come ripieno.
Un ottimo piatto unico, da accostare ad una semplice insalata o al contorno che preferite. 

broccolo romanesco

INGREDIENTI 

per la pasta
  • 200 g di farina integrale di tipo 1
  • 1/2 bicchiere di acqua tiepida
  • 1 cucchiaio di lecitina di soia granulare
  • 2 cucchiai di lievito alimentare in fiocchi (facoltativo)
  • 1/2 cucchiaino di bicarbonato
  • 2 cucchiai di olio extravergine d'oliva
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 presa di noce moscata
per il ripieno


PREPARAZIONE

Sciogliere la lecitina in 1/2 bicchiere di acqua tiepida. Per preparare la pasta, amalgamate bene tutti gli ingredienti. Impastare per circa 10 minuti, poi coprire l'impasto con della pellicola e metterlo in frigorifero a riposare. Lasciate che l'impasto riposi per almeno 1 ora.
Nel frattempo, in un robot da cucina amalgamare bene insieme il formaggio con il broccolo fino ad ottenere una miscela omogenea.
Estrarre la pasta dal frigo e, con un mattarello, stenderla molto sottile. Mettere la pasta in una teglia (20cm di diametro) su carta da forno, fare dei buchini con la forchetta e aggiungere il ripieno. Coprire la torta con la pasta avanzata, oppure fare delle striscioline tipo crostata. Spennellare la torta con del latte vegetale in modo che non secchi durante la cottura.
Cuocere in forno per 20 minuti a 180°C. 
Si può consumare a temperatura ambiente, ma è preferibile gustarla tiepida. 
Buon appetito!!


Con questa ricetta partecipo al contest "Cavoli, che ricetta!" del blog Pixelicious di Sara, nella categoria secondi piatti.
http://www.pixelicious.it/2014/12/18/cavoli-che-ricetta-il-primo-foodcontest-di-pixelicious/

3 commenti:

  1. Ciao Francesca, io direi che questa torta salata va benissimo tra i secondi! Ora sono col cel, domani la inserisco, nel frattempo lasciami il link nei commenti! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottimo, allora inserisco il banner anche qui. grazie mille!!! :)

      Elimina
    2. Inserita, grazie ate Francesca! :)

      Elimina